Studio: Via G. Fiamma 15, 20129 Milano Tel : 02 6697907 Cell :347 2282733
Menu



Domanda allo psicoterapeuta:


Buongiorno
mia sorella di 46 anni sta vivendo chiusa inc camera al buio a piangere e dormire. dei farmaci prescritti dl medico curante non vuole saperne. vorremmo che intraprendesse un percorso psicologico ma si rifiuta. come possiamo convincerla a farla incontrare da Lei?
Abbiamo timore che possa fare qualcosa di irreparabile

Risposta del Dott.Zambello: Non lo so. Tenga conto che si può anche valutare anche la possibilità di un ricovero non volontario.
Però, prima di decisione così gravi, cercherei di fare venire a casa un medico, il suo di base e poi uno specialista: medico.


Aggiunto: Gennaio 22, 2021
ELIMINA QUESTA DOMANDA RISPONDI ALLA DOMANDA Guarda IP address


Domanda allo psicoterapeuta:


Buonasera , secondo lei esiste un'età limite oltre la quale non ha più senso iniziare la formazione per diventare psicoterapeuti? Grazie

Risposta del Dott.Zambello: No, non c'è un limite. Bisogna però avere chiaro qual'e' il percorso formativo e quanto dura.
Io ad esempio mi sono iscritto a medicina a 27 anni. I miei coetanei facevano già le scuole di specializzazione.
Però, sono diventato medico, psicoterapeuta e poi psicoanalista. Da 25anni lavoro come psicoterapeuta.
Quindi, basta volerlo.


Aggiunto: Gennaio 20, 2021
ELIMINA QUESTA DOMANDA RISPONDI ALLA DOMANDA Guarda IP address


Domanda allo psicoterapeuta:


Dottore buongiorno
Un paziente può capitare che destabilizza il terapeuta?

Risposta del Dott.Zambello: Speriamo di no.


Aggiunto: Gennaio 19, 2021
ELIMINA QUESTA DOMANDA RISPONDI ALLA DOMANDA Guarda IP address


Domanda allo psicoterapeuta:


Buonasera dottore,
Le volevo chiedere, se un terapeuta ha di fronte un paziente particolarmente difficile, egli cerca aiuti anche nella letteratura settoriale e/o va in supervisione?

Risposta del Dott.Zambello: Non capisco cosa intende per paziente difficile. Se un paziente non vuole e non cerca un rapporto terapeutico non è obbligato a rimanere in terapia.
Detto questo il terapeuta è continuamente invitato a leggere il suo controtrasfert.
Il lavoro del teraputa è quello di capire il paziente e se stesso.


Aggiunto: Gennaio 18, 2021
ELIMINA QUESTA DOMANDA RISPONDI ALLA DOMANDA Guarda IP address


Domanda allo psicoterapeuta:


Buongiorno dottor Zambello,
trovo molto interessante questa sezione del suo sito e stavo scorrendo fra le domande più recenti.
Ho notato che, in una delle ultime domande, ha dato indicazione su una professionista di Bergamo; io sono di Brescia e anch'io sono in crisi con il mio attuale terapeuta, avrebbe qualche nominativo da consigliarmi in questa zona (Brescia e provincia)?

La ringrazio e le auguro una buona domenica

Risposta del Dott.Zambello: A Brescia c'è la Dottoressa
Catini Beatrice

Via Valle Camonica, 4 – Pisogne (Brescia)

Non la conosco personalmente ma so che è una psicoanalitica formata all'AIPA


Aggiunto: Gennaio 17, 2021
ELIMINA QUESTA DOMANDA RISPONDI ALLA DOMANDA Guarda IP address



Domanda allo psicoterapeuta:


Buongiorno Dott. Zambello, mi perdoni la curiosità. Chi è l'autore del quadro che compare nel suo bellissimo articolo: Anima, l'essenza che la psicologia non cerca? Munch?
Grazie.
Cordiali saluti.
Francesca

Risposta del Dott.Zambello: Si, è un dipinto di Edvard Munch dal titolo "La Separazione".


Aggiunto: Gennaio 15, 2021
ELIMINA QUESTA DOMANDA RISPONDI ALLA DOMANDA Guarda IP address


Domanda allo psicoterapeuta:


Grazie dottore per la Sua disponibilità.
Un caro saluto


Aggiunto: Gennaio 14, 2021
ELIMINA QUESTA DOMANDA RISPONDI ALLA DOMANDA Guarda IP address


Domanda allo psicoterapeuta:


Grazie dottore per la sua risposta.
La mia terapeuta è a indirizzo analitico, ma mi sembra che ci sia ben poco di psicodinamico nelle nostre sedute.
Io abito in provincia di Bergamo e il mio disagio è che non riesco a trovare la mia strada e la mia indipendenza nella vita, sono sempre succube degli altri

Risposta del Dott.Zambello: A Bergamo c'è la Dott.ssa Carla Stroppa Via Porta Dipinta, 10, 24129 Bergamo BG.
È una grande psicoanalista verso la quale io nutro grande stima.

035 242884


Aggiunto: Gennaio 14, 2021
ELIMINA QUESTA DOMANDA RISPONDI ALLA DOMANDA Guarda IP address


Domanda allo psicoterapeuta:


Buongiorno dott. Zambello,
quando vado dalla mia psicoterapeuta, mi sembra di fare delle "chiacchierate inutili e superficiali" ed è frustrante; non sono sicura della mia scelta ma allo stesso tempo non saprei a quale altro professionista rivolgermi. Mi piacerebbe ricevere un suo consiglio/indicazione.
Grazie, la saluto cordialmente

Risposta del Dott.Zambello: Gent.ma Signora, non mi dice niente né della sua terapeuta, in quale scuola si è formata ma soprattutto niente di lei.
Ad esempio, dove abita, qual è il suo disagio?


Aggiunto: Gennaio 14, 2021
ELIMINA QUESTA DOMANDA RISPONDI ALLA DOMANDA Guarda IP address


Domanda allo psicoterapeuta:


Buonasera, mia madre di 80 anni, da circa un anno, si è trasferita dal sud al nord per ricongiungersi con me e la mia famiglia... è autosufficiente e vive da sola... Io ho due bimbi piccoli... il problema per il quale chiedo un suo parere è il seguente: se con i miei bimbi, non vado a trovarla, per più di un determinato intervallo di tempo... si deprime e, peraltro, non fa nemmeno nulla per nasconderlo, intendo dire che usa un timbro di voce depresso a telefono, sebbene poi, lo neghi a domanda diretta... Ho avuto modo di notare che in linea di principio non devono passare più di 5-6 giorni... il punto è che Io vado volentieri a trovare mia madre, pur con tutti i limiti di pesantezza tipici delle persone anziane, ma vorrei che questo, rimanesse un piacere e non un dovere a scopi terapeutici... vorrei poterci andare quando posso e voglio in libertà e non invece dovendo fare attenzione che non trascorri, quello che per lei viene avvertito, come "troppo tempo fra una visita e l'altra" e dunque...in che modo potrei uscire da questa situazione?

Grazie

Risposta del Dott.Zambello: Gent.mo Figliolo,
riconosco la sua disponibilità e attenzione ai bisogni della madre. Ma, quello al quale lei non ha ancora rinunciato è al suo ruolo di figliolo, con i diritti e doveri legati al ruolo. Per dirla in termini un po' esemplificativi, lei è ancora un bamboccione. Si, capisco che è indipendente, ha una famiglia ma, si aspetta che la madre ottantenne sia ancora in grado di fare la madre e capire il figlio. No, non è così. Da una certa età il figlio diventa padre della propria madre e gestisce i rapporti consapevole del suo ruolo.
Ora io non ho niente da suggerire sul cosa fare e come fare con sua madre ma, sappia che lei è il padre e non c'è spazio per il suoi bisogni di figlio.


Aggiunto: Gennaio 4, 2021
ELIMINA QUESTA DOMANDA RISPONDI ALLA DOMANDA Guarda IP address
Powered by PHP Guestbook 1.7 from PHP Scripts
 
Numero di domande: 2292 Numero di pagine: 230 « First ‹ Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Successivo › Ultima »

Medico psicoterapeuta e psicoanalista

Viasualizza la cartinaDott. Renzo Zambello
Via G. Fiamma 15 20129 Milano
Tel.+39 02 6697907
Cell. +39 347 2282733

Per appuntamento contattare telefonicamente
o via email
zambello.renzo@gmail.com