ANSIA da CICOGNA: avvero il calendario biologico

Ansia da Cicogna

Ansia da Cicogna

L’ ansia da cicogna, un ansia delle donne che temono il calendario biologico

Ansia da cicogna, dopo i 32 anni colpisce quattro donne su dieci.

E’ quanto emerso al congresso della Federazione Italiana di Ostetricia e Ginecologia.  In una nota precisa che  è l’ansia di non vedere arrivare la cicogna dopo un mese di tentativi.  Colpisce 4 donne su 10, intorno ai 32 anni. E’ l’ansia di aver aspettato troppo e, quindi, di veder svanire il sogno.  Basta uno o due mesi senza che la cicogna si sia presentata ed ecco che le donne arrivano dal ginecologo chiedendogli,  un figlio subito e perfetto.

Pensiamoci

E se a tentar di diventare madre è una donna di 35 anni, 8 donne su 10   viene colpita dall’  ansia da cicogna a comando. Ma la quota arriva al massimo, indipendentemente dall’età, quando la cicogna non arriva dopo 5-6 mesi di tentativi. L’ansia da figlio subito, cresce con il crescere dell’età delle donne. Le donne hanno bisogno di essere piu’ informate e meglio informate, spiega Massimo Moscarini. Moscarini è Ordinario di Ostetricia e Ginecologia alla Sapienza Università di Roma. Egli dice che solo con una corretta educazione si possono evitare ansie e paure che sono alla base di comportamenti a volte dannosi. (AGI)

da: http://www.donne-oggi.it

 

 

Commento del Dott. Zambello

Mi è capitato spesso di affrontare con le pazienti la tematica delle maternità che non arriva e conseguente ansia da cicogna.  A tale proposito ho scritto un articolo su un caso clinico: “Teresa faceva morire anche le piante”:

http://www.psicolab.net/2007/teresa-faceva-morire-anche-le-piante/

Teresa mi ha insegnato che al di la della volontà,  il corpo risponde a meccanismi molto più profondi di quelli cognitivi. In lei si è potuto vedere come la componente psicologica fosse la causa fondamentale  della  sua sterilità.

Varrebbe la pena,   invece di farsi prendere dall’ ansia da cicogna chiedersi il perché.

Di Renzo Zambello il libro:  ” Ricordi e riflessioni di uno psicoanalista”   Ed.  Kimerik

Ricordi e riflessioni di uno psicoanalista.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *