Web cura la depressione web, non solo ricerca

web cura

Finalmente qualche riconoscimento: lo web cura

La depressione si può guarire online, con una psicoterapia «faccia a faccia», virtualmente si intende, con lo psicologo, senza necessità di andare nel suo studio, alias,  web cura. È quanto ha dimostrato David Kessler della NIHR National School for Primary Care Research dell’Università di Bristol in uno studio su 297 pazienti con depressione, tenuti sotto controllo per un periodo complessivo di otto mesi. Secondo quanto riferito sulla rivista «Lancet», le sedute online di psicoterapia funzionano e potrebbero essere un’alternativa valida ai normali cicli di psicoterapia nello studio dello psicologo. Ma non tutti, come ci spiega in questa pagina lo psicoterapeuta e psicologo Claudio Risé, sono d’accordo…

da: http://www.ilgiornale.it     

Commento del Dott. Zambello

  • Non ho dubbi che i risultati riportati sulla prestigiosa rivista “lancet” siano veri, dubito che si possa parlare di psicoterapia.  La questione non é solo terminologica.  Credo che un rapporto sia tale solo nel memento in cui due persone si possono vedere, frequentare. Ciò detto, sono veramente convinto che lo web  possa aiutare ma che lo web cura, mi sembra una esagerazione. Penso che lo web  deva restare uno strumento di ricerca non di cura.  Non a caso mi ci servo e tengo un Blog con un Guestbook ma, da questo, paragonare l’web ad una seduta reale, ci passa. Ho capito che nell’articolo si parla di sedute, immagino con possibilità di vedersi, con una web-cam ma, ripeto noi abbiamo bisogno di comunicare, leggere, sentire  gli altri, con tutto noi stessi, con tutto il nostro sé e non c’è web che supplisce compensi questi nostri bisogni. A meno che, non ci accontentiamo come ho fatto con il mio cane  appena svezzato dalla mamma. Piangeva e si disperava, una buona donna mi suggerì di farlo addormentare su un cuscino dove sotto avevo messo una grossa sveglia. Funzionò ma, spero siamo tutti d’accordo che la nostra psiche é un po’ più sofisticata di quella del cane ed ha bisogno, per crescere, di stimolazioni un po’ più vere e reali. E’ falso che lo web cura, è lo psicoterapeuta che lo può fare.
  • Rileggendo oggi, 29 luglio 2015,  l’articolo sopra, ribadisco che è una trovata mediatica quella dell’ web cura ma nel frattempo ho modificato anch’ io la mia posizione. E’ possibile e lo faccio ormai da anni,  fare terapia via online. Non è lo web cura ma sono io col  paziente che servendomi di questo grande strumento, internet, rendo possibile un rapporto.

Video:  Depressione e Psicoterapia

http://youtu.be/nRbevPsh5_I

Un Commento

  1. Alessandro Carmelita 7 maggio 2010

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *