Perché mi ammalo sempre? La malattia: il linguaggio del Sé

Perché mi ammalo sempre
Perché mi ammalo sempre? Ci sono dei motivi psicologici?

Una domanda che prima o poi ogni medico si sente fare è: Perché mi ammalo sempre?  Cercherò di dare una risposta.

Un dato significativo.

Anzitutto un dato:  secondo le segnalazioni arrivate all’Associazione,( Adipso) Associazione per la Difesa degli Psoriasici) ci sarebbero almeno centomila pazienti “in cura” da maghi e sedicenti guaritori. Perché ciò avviene?  La risposta è complicata ma, questi sedicenti guaritori  promettono terapie miracolose a base di intrugli ovviamente inutili, se non dannosi.

La sofferenza dei malati e il loro tentativo di trovare sollievo cercando di percorrere qualsiasi strada è comprensibile, e merita rispetto. E’ bene però  si conosca l’inutilità e la pericolosità dei maghi Non curano la psoriasi e finiscono solo per estorcere denaro ai pazienti.

La malattia voleva salvarlo.  Caso clinico

Un mio  professore ci parlò  di un signore 55 enne che per una strana casualità io conoscevo personalmente.  Ci  raccontò che questo signore che faceva di professione il panettiere e da alcuni anni si sentiva stanco e demotivato del suo lavoro, però, a suo dire le condizioni familiari gli impedivano di lasciare. Si sforzò così di continuare, senonché dopo un anno, improvvisamente gli scoppiò una brutta psoriasi alle mani. Il poveretto si trovò così in una situazione veramente imbarazzante, fare il panettiere con la psoriasi non è il massimo. Però non cedette, giustamente il medico lo aveva rassicurato che non era infettiva e,  lui mise due bei guanti bianchi e continuò. Dopo un anno circa, lo colpisce un ictus e rimane semi-paralizzato.

Che costo!

Finalmente decide di vendere la panetteria. Dopo venti giorni dall’ictus, la psoriasi scompare e vivrà ancora per diversi anni senza più alcun segno. La malattia dermatologica era scomparsa, non serviva più. Il caso è suggestivo, forte e credo che sarebbe errato utilizzarlo per trarne facili conseguenze. Non sposerei proprio l’idea della psoriasi come  la malattia psicosomatica, è una semplificazione che porta i pazienti a scelte e aspettative che troppo spesso sono frustranti spesso come la fuga verso i maghi. Queste sono scelte disperate che aggiungono inevitabilmente dolore a dolore.

Alcune considerazioni

Però,  il caso del panettiere ci pone un problema serio che ogni medico dovrebbe porsi: non è possibile riportare tutto e solo al biologico. Quei poveri ammalati che corrono dai maghi e forse anche dagli psicoterapeuti, non lo fanno  perché cercano il miracolo ma perché capiscono che la malattia ha cause molto più complesse che la sola biologica. Ciò vale anche per la psicologia:  non è tutto psicologico.

Non siamo solo corpo o psiche

Lo dico da psicoanalista, quante volte abbiamo errato pensando di curare la malattia psicosomatica con la “sola” psicologia. Però, quante volte la medicina si arroccata sull’idea dell’iper-specialità. Tra un po’ avremo lo specialista del piede destro quello del piede sinistro. Si è perso l’idea del medico che coglieva il paziente nella sua interezza .

Conclusioni:

Ora, io so bene che dietro a tutto questo ci sono problemi organizzativi finanche legali. Mi diceva un medico di base: vedi, spesso sono costretto a mandare il paziente dallo specialista per difendermi da eventuali rivalse legali. Si lo capisco ma, nel frattempo la medicina si è “ ammalata”. non cura più perché invece di “unire” l’uomo, rischia di spaccarlo curandone di volta in volta un pezzetto.

Indi

Abbiamo bisogno di recuperare il senso del Sé: corpo,inconscio, Io, super Io. Ma abbiamo altresì bisogno di medici che accolgano il paziente nella sua interezza. Solo così smetteremo di ammalarci di malattie che sono la conseguenza di spaccature psicologiche e che purtroppo, si ripropongono nella risposta terapeutica.

di Renzo Zambello

Contatti:

Lo studio del Dott. Renzo Zambello è in via Amico Canobio 7, CAP 28100 Novara.  Cellulare 3472282733,  Aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 19 .

 

Dr. Zambello

www.zambellorenzo.it

Medico Psicoterapeuta Psicoanalista Junghiano di Novara

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *